Il punto di vista

L’opinione dei protagonisti della vita politica, economica e sociale di Torino. Dai consiglieri di circoscrizione e comunali ai parlamentari torinesi e piemontesi. Intellettuali ed esponenti della società civile Un confronto aperto a tutte le parti, con contributi e dibattiti.

Articoli in evidenza

/ di Augusto Montaruli

Non fate i maestri se non avete il fisico

Ultimamente si parla parecchio dei giovani. Ci si chiede perché non partecipano a manifestazioni indette da “madamin” (non bastava chiamarle donne?), perché intervengono ad un’assemblea di partito (come osa?), perché si esprimono contro la TAV all’inaugurazione dell’anno accademico (e il resto che ha detto?). Si parla dei giovani e lo fanno ex giovani dalla memoria […]

/ di Mauro Laus

Professioni sanitarie, lo schiaffo della politica Lega-Cinque stelle

Ennesimo schiaffo morale alla professionalità, al merito e alla competenza di tanti lavoratori, questa volta del settore sanità. Tutto merito di un piccolo e apparentemente innocuo emendamento all’articolo 41 della Legge finanziaria che prevede la possibilità di continuare ad esercitare senza obbligo di iscrizione all’Albo per “tutti coloro che, pur avendone i titoli, non hanno potuto accedere […]

/ di Alberto Morano

De profundis per il sindaco Appendino

La manifestazione Si Tav del 10 Novembre, promossa da un gruppo di cittadini torinesi in risposta alla decisione della Giunta di schierarsi contro la realizzazione della Tav aveva certificato la distanza fra l’amministrazione Cinque Stelle e la Città. Oltre 40 mila persone e tutte le associazioni datoriali si erano trovate spontaneamente in piazza per manifestare […]

/ di Michele Ruggiero

Buoni e cattivi: è la stampa bellezza

“Toni eccessivi, ma può capitare”. Questa la frase che circola oggi sui principali quotidiani italiani con la quale il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha liquidato le offese e intemperanze del suo vice e ministro del Lavoro Luigi Di Maio rivolte ai giornalisti. A quella serie di improperi e parole triviali, Palazzo Chigi risponde in […]

/ di Marco Chessa

Il momento del cambio di passo

La manifestazione di questa mattina in Piazza Castello deve indurre ad un momento di forte riflessione. Le istanze che sono state poste, e chi le ha poste, vanno ascoltate, valutate, accettate e in qualche caso condivise. Sicuramente non vanno derise, strumentalizzate politicamente e mediaticamente, sottovalutate. Personalmente ho sempre ritenuto positivi sia i suggerimenti che le critiche. […]

/ di Mauro Laus

ESSERCI

“Esserci” domani in piazza è prima di tutto una testimonianza di coscienza civile, perché la tutela e la difesa del bene comune non può e non deve essere affidata solo alla politica o alle istituzioni. Occorre un monitoraggio costante dei cittadini che hanno il diritto e il dovere di rendersi protagonisti. Quando una comunità si […]