La Procura di Torino ha disposto il dissequestro dell’impianto scenico del Teatro Regio, dopo il crollo avvenuto lo scorso 18 gennaio, durante la rappresentazione della Turandot, i cui rimasero feriti due coristi.

Su quanto avvenuto è stato aperto un fascicolo per lesioni e il pubblico ministero Vincenzo Pacileo, titolare dell’inchiesta, ha iscritto nel registro degli indagati il sovrintendente del Teatro Regio, Walter Vergnano. Intanto continua il lavoro dei Vigili del Fuoco e dei tecnici dello Spresal  per stabilire cosa abbia provocato il cedimento dei tiranti che tenevano sospesa la parte di scenografia crollata, una mezza sfera che rappresentava una luna appoggiata su un vassoio.