Sei qui
Firme false Pd in Regione, M5s: “I consiglieri Dem siano coerenti e si dimettano”

Firme false Pd in Regione, M5s: “I consiglieri Dem siano coerenti e si dimettano”

di Andrea Doi

Mentre il Tribunale civile di Torino salverebbe i consiglieri regionali del Pd, il Movimento Cinque Stelle, in relazione al fatto che alcune firme delle liste pro Sergio Chiamparino risultano false, chiede le loro dimissioni.

«Chiediamo un atto di coerenza e rispetto nei confronti degli elettori piemontesi: si dimettano tutti i consiglieri regionali del Pd eletti a Torino – dicono i consiglieri regionali M5s – dopo che il Tribunale civile ha certificato la falsità di parecchie firme per la presentazione della lista sono finiti gli alibi dei democratici. Se i consiglieri regionali non vogliono lasciare la poltrona, allora sia Chiamparino a chiederlo pubblicamente».

Poi l’affondo contro Chiamparino. «Lo stesso presidente che fino a qualche anno fa ripeteva ‘”non farò come Cota che ha anteposto l’attaccamento alla poltrona alla legalità” – aggiungono i pentastellati – dia finalmente prova di coerenza con le sue stesse affermazioni. Pretenda le dimissioni dei consiglieri Pd di Torini e prenda atto dei nuovi assetti politici del Consiglio regionale confrontandosi con le opposizioni sui principali temi dell’agenda regionale».

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts