Sei qui
Settimana europea della mobilità anche a Torino

Settimana europea della mobilità anche a Torino

di Riccardo Graziano

La Città di Torino ha aderito alla “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile” che si terrà tra il 16 e il 22 settembre, con un calendario di appuntamenti dedicati quest’anno al tema del trasporto condiviso e a basso o nullo impatto ambientale.

Molteplici le iniziative, tra le quali spicca la prima domenica ecologica prevista il 17 settembre, con blocco del traffico dalle 10 alle 18 su tutto il territorio cittadino. Grande rilievo anche per le tematiche della mobilità elettrica, con l’inaugurazione delle nuove colonnine di ricarica per auto elettriche aperte al pubblico. Si tratta dei vecchi punti di ricarica dismessi dal liquidato car-sharing “Io guido”, rilevati da Evway by Route 220, giovane società (è nata nel 2014) che offre soluzioni nel campo della mobilità elettrica.

L’azienda sarà presente, a partire da sabato 16, con un gazebo informativo in piazza Castello, accanto alle colonnine di ricarica in prossimità dell’inizio di via Po, che verranno inaugurate alle ore 10, prime di una serie di 10 stazioni che garantiranno in totale 20 punti di ricarica per veicoli elettrici, accessibili a tutti gli automobilisti aderenti al network internazionale, quindi anche a eventuali turisti che si muovano in elettrico. Per tutta la settimana sarà possibile chiedere informazioni su questa innovativa forma di mobilità, o condividere le proprie esperienze se già si appartiene al club degli automobilisti “elettrici”. È prevista anche la presenza dell’Assessore ai Trasporti Maria Lapietra, domenica 17 intorno alle 15.

Nel riportare in attività le colonnine. Route 220 le ha rinnovate completamente, non solo per quanto riguarda il nuovo “look” aziendale, ma anche per adeguarle agli attuali standard di utilizzo. Grazie a questo intervento, le infrastrutture di ricarica del vecchio car-sharing non sono andate perdute. Al contrario, risultano al momento “disperse” le 500 elettriche dello stesso car-sharing, che dovrebbero essere ritornate nella disponibilità della società di leasing che le aveva noleggiate a “Io guido”, recuperandole al momento della liquidazione della società.

Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts