Sei qui
“Visionari, inclusivi, indipendenti: cooperativi!”al Salone del Libro di Torino

“Visionari, inclusivi, indipendenti: cooperativi!”al Salone del Libro di Torino

Ieri, prima giornata all’insegna del grande pubblico per il mondo cooperativo

di Valentina Consiglio

La prima giornata del Salone Internazionale del Libro di Torino è stata caratterizzata da una grande partecipazione di pubblico nello stand e negli eventi promossi da Alleanza Cooperative Italiane Comunicazione.
Gli incontri si sono aperti con il Presidente Nazionale dell’Alleanza Cooperative Italiane, Maurizio Gardini, che ha partecipato, nell’anno dedicato ai Borghi d’Italia, al dibattito “Scoprire i territori attraverso il racconto”.
Diverse cooperative (CoopCulture, LiberLab, Trenta e Lode) hanno posto in primo piano le loro esperienze di animazione e promozione di territori. Presenti all’incontro anche il vice Presidente Uncem, Marco Bussone, e il Presidente dei Borghi Autentici, Ivan Stomeo.
«La cooperazione può e vuole essere uno strumento concreto di rilancio dei territoriha commentato il Presidente Maurizio Gardini -. La trasversalità della cooperazione, che spazia dal mondo editoriale a quello dell’agricoltura, è un vero valore aggiunto, anche nel saper interpretare i bisogni e le esigenze delle diverse aree del nostro Paese. Parlando di rilanci del territori, un esempio già avviato e sperimentato è quello delle cooperative di comunità che stanno già dando una risposta a molte necessità in varie zone, anche e soprattutto in aree caratterizzate da elementi di fragilità. Ed è questo uno dei tanti esempi di come le cooperative possano dare un sostegno vero alla ripresa e allo sviluppo territoriale del nostro Paese».
La prima giornata – nella quale si sono tenuti diversi momenti di approfondimento su varie tematiche – si è conclusa con un incontro sul tema “L’impegno delle istituzioni pubbliche e della cooperazione per garantire la bibliodiversità e promuovere la lettura.
Il legame tra cooperative, libro e cultura accompagna la cooperazione sin dalle sue origini, questo forte legame è dimostrato dalla tradizionale presenza della Cooperazione al Salone Internazionale del Libro.
Nell’ultimo appuntamento della giornata, la proposta che ha visto la presenza degli Assessori Regionali alla Cultura Antonella Parigi del Piemonte, Monica Barni della Toscana, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Torino Francesca Leon, del Presidente del SIL nazionale Cristina Giussani, del Presidente di Odei Gino Iacobelli, del Rappresentante di AIE Piemonte Walter Martiny, è stata un’occasione per condividere il comune impegno a costruire tavoli di lavoro tra pubblico e privato finalizzati alla costruzione di linee strutturali per la promozione della lettura e della bibliodiversità.
«Solo da una nuova capacità di fare rete e cooperare, tra le varie realtà della filiera editoriale, possono nascere nuovi strumenti per la tenuta e la crescita delle imprese del settore e una maggiore autorevolezza di rappresentanza verso le istituzioni nazionali e regionali – ha affermato Roberto Calari, Presidente Alleanza Cooperative Italiane Comunicazione – Un coordinamento utile per mettere a sistema le tante buone pratiche pubbliche e private».

Il ricco programma dell’Alleanza Cooperative Italiane Comunicazione prosegue oggi, venerdì 19 maggio. Ecco gli eventi in programma:

ORE-10.30-UN-NUOVO-MODELLO-DI-PROMOZIONE-DEL-TURISMO-RESPONSABILE-ED-ECO-SOSTENIBILE-ATTRAVERSO-LEDITORIA-INDIPENDENTE

ORE-14-CYBERBULLISMO-LIMPORTANZA-DI-EDUCARE-I-GIOVANI-A-GESTIRE-LA-LIBERTA-DI-ESPRESSIONE

ORE-14-FANO-TERRA-DI-CULTURA-E-DI-COOPERAZIONE

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts