Sei qui
Berlusconfake

Berlusconfake

di Drake

Geniale. Gli azzurri del cavaliere disarcionato di Arcore, al secolo Silvio Berlusconi, hanno presentato a Torino la loro finestra sul mondo: il nuovo portale on line. Il proposito, per un partito intellettualmente ultraleggero, portato ad esaltare il capo come uno jefe sudamericano, è quello di raccontare l’attività politica e degli eletti, le iniziative del movimento. Ma non solo. E qui scatta la genialità.

La responsabile dell’informazione di Forza Italia, Deborah Bergamini, si è spinta coraggiosamente oltre, è proprio il caso di dirlo, perché di sua sponte ha più o meno detto: con il nostro portale vogliamo combattere il fenomeno delle fake news, quelle notizie false che i social finiscono per rappresentare come vere.

Ora, è passato del tempo, dieci anni, ma la Bergamini è la stessa che fu sospesa dalla Rai, lei ex assistente personale di Silvio Berlusconi, all’epoca direttore Marketing strategico di viale Mazzini, per una storia di presunti accordi Rai e Mediaset rese pubbliche da una serie di intercettazioni telefoniche. Intese prese quando al potere c’era Berlusconi e Rai e Mediaset erano considerate dal non ancora disarcionato cavaliere cosa sua. E dunque, un unicum da cui nutrire la mente del Paese di veline politiche.

Insomma, Forza Italia ha messo la persona giusta al posto giusto in materia di fake news, griderebbero quelli di “Striscia la notizia”. Chi meglio della Bergamini è in grado di combattere la manipolazione e le bugie, dopo aver avuto come vate l’uomo che fino all’avvento di Trump tutto il mondo ci invidiava?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts