Sei qui
Il 7 e l’8

Il 7 e l’8

di Drake

Gli incalliti cinefili non lo possono dimenticare. Quel titolo di film ha fatto la fortuna dei bravi Ficarra e Picone non ancora irresistibili, ma già comicamente impegnati. Era il 2007 e i due si gettarono a capofitto su una trama così crudele da meritare una serie di gags strappa risate.

È la storia di un infermiere di un ospedale che per un numero – appunto il 7 e l’8 – perde la vincita della lotteria di Capodanno e per rivalsa irrazionale, ma non troppo, scambia i neonati delle culle 7 e 8 del reparto di maternità. Metafora sull’imprevedibilità della vita che ora si è ripresentata per le sorti (poco benevoli a questo punto) del bilancio di Torino con gli stessi numeri: quel 7 finale ritoccato in 8 per il pagamento del debito Ream.

Un giallo che però di comico non ha proprio nulla e su cui incombono già minacce di querela tra l’assessore Rolando e i revisori dei conti del Comune. Ma scoprire lo “scambista” non sarà facile: nella fiction ti pagano per farlo, nella vita reale si potrebbe essere chiamati a pagare.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts