La parola Bitcoin non è più una sconosciuta nel nostro linguaggio. Anzi spesso viene usata proprio a rappresentare le nuove frontiere dell’economia e della finanza, dove il mondo reale e quello virtuale si incrociano e dalla loro unione nasce un nuovo sogno di ricchezza.

Che cosa sono i Bitcoin?

Criptovaluta per eccellenza i Bitcoin nascono nel 2009, ma è solo negli ultimi anni che hanno conosciuto un grande successo e una grande diffusione. Come suggerisce il nome stesso il Bitcoin è una valuta elettronica, una moneta virtuale che non solo non esiste fisicamente, a differenza di monete e banconote, ma soprattutto non fa uso di un ente centrale né di meccanismi finanziari sofisticati per il suo scambio. Tutto viaggia su un database dislocato sulla rete e attraverso suoi nodi. Il valore del bitcoin è deciso dal solo rapporto tra domanda e offerta, mentre la generazione di nuova moneta è legata alla criptografia. Nel 2019 è stato calcolato che i Bitcoin in circolazione sono 17 milioni di unità.

Perchè investire in Bitcoin

Negli anni della crisi economica che ha messo in ginocchio l’economia di interi Paesi, per non parlare di quella di singoli consumatori e famiglie, la parola Bitcoin è spesso diventata sinonimo di un nuovo modo di far soldi, di una ricchezza facilmente conquistabile.
In realtà anche le quotazioni dei Bitcoin sono soggette ad oscillazioni e non si possono escludere ribassi, ma come dicevamo il grande vantaggio di scegliere i Bitcoin piuttosto che investire nel tradizionale mercato finanziario è il fatto che le quotazioni dipendono solo da domanda e offerta. E poiché l’attenzione verso questa criptovaluta è alta per ora il suo mercato va a gonfie vele. Tanto che i pronostici parlano di un Bitcoin a quota 200 mila dollari entro i prossimi tre anni.

Occhio alle truffe 

Un vero paradiso, dunque. E per giunta tutto sembra così semplice e immediato. Ma invece proprio per il successo che questa criptovaluta ha riscontrato c’è chi tenta di approfittarsene lasciando a bocc asciutta e sconsolati gli investitori. Tenete presente anche che essendo l’intero processo gestito da codici criptografati non c’è nessuna possibilità di rintracciare il truffatore e recuperare la cifra spesa.
Per questo è bene affidarsi a degli specialisti che si occupano di bitcoin trading. Infatti, esistono numerosi siti e piattaforme attraverso le quali è possibile investire in bitcoin in tutta sicurezza. Dei veri e propri broker digitali dove attraverso un proprio account si può scegliere l’investimento da fare e si è assistiti nei processi con la garanzia che tutto vada a buon fine e che i propri soldi siano davvero investiti nel modo desiderato.

Informatica ma anche cervello

Come abbiamo già detto, investire in bitcoin può sembrare facile e molto remunerativo. Forse anche per l’immediatezza e comodità del mezzo informatico. Però bisogna sempre fare attenzione, non solo alle truffe ma anche alla propria capacità di non farsi affascinare dalla sirene dei facili guadagni. La criptovaluta può essere una vera occasione di investimento usata con intelligenza e non solo un modo per concedersi una vita da nababbi senza fatica.