Sei qui
Gipsy punk & balkan punk : al Flowers Festival Gogol Bordello + Dubioza Kolektiv

Gipsy punk & balkan punk : al Flowers Festival Gogol Bordello + Dubioza Kolektiv

di Emanuele Rebuffini

Giovedì 13 luglio al Flowers Festival arriva la carovana gipsy punk degli ucraini Gogol Bordello di Eugen Heutz che condivideranno il palco con i cugini bosniaci Dubioza Kolektiv, giovani eroi dell’underground europeo.

Dopo anni, Eugene Hütz e soci arrivano con un nuovo album che li conferma come band alternative di prima grandezza. Una specie di circo punk che da tempo si muove tra alto, come ad esempio la collaborazione con Madonna (per esempio il film “Sacro e profano”), e il basso delle strade in cui si sono formati.

I Gogol Bordello in concerto al Flowers Festival
                                  I Gogol Bordello in concerto al Flowers Festival

Come dei veri e propri gipsy, la travolgente carovana balkan capitanata dall’eccentrico Eugene Hütz, non si stanca mai di girare portando sui palchi di tutto il mondo il suo sound inconfondibile, mix in cui reggae, folk e musica tradizionale dell’Europa orientale si fondono con il punk e il rock. Le performance dal vivo, travolgenti, irriverenti e cariche di energia, oltre che dal mix di violini elettrici, percussioni tribali e schitarrate graffianti, sono rese spettacolari dalle coreografie, dalla teatralità delle due percussioniste e dall’estrosità di Eugene Hütz.

I Gogol Bordello sono un gruppo musicale che nella propria musica mescola reggae, punk, hip hop e musica tradizionale ucraina, rientrando nel genere del gipsy punk. Formatisi in un quartiere di New York nel 1993, sono conosciuti per i loro spettacoli frenetici e teatrali. Molte delle loro canzoni traggono ispirazione dalla musica tzigana. Eugene Hütz, ucraino di origine, si allontanò dalla repubblica sovietica nel 1986 e approdò a New York nel 1993. Qui conobbe Vlad Solofar, Sasha Kazatchkoff ed Eliot Fergusen, quest’ultimo aggiunse una nota rock al suono del gruppo. Successivamente si unì il violinista Sergei Riabtsev, perfetto per dare una ulteriore dose di bizzarria alla band. Il loro vero esordio musicale risale al 1999 con “Voi-La Intruder” e prosegue con i successi di “Gipsy Punks: Underdog World Strike” (2005). Ricordiamo ancora, tra gli altri, “Super Taranta!” (2007), “Trans-Continental Hustel” (2010), “Pura Vida Conspirancy” (2013) per arrivare al recente “Seekers and Finders” che uscirà a fine agosto.

I bosniaci Dubioza Kolektiv, giovani eroi dell’underground europeo (foto di Goran Lizdek)
            I bosniaci Dubioza Kolektiv, giovani eroi dell’underground europeo (foto di Goran Lizdek)

I Dubioza Kolektiv si formano nel 2003 e uno dei fattori che ha sempre contribuito alla loro inesauribile spinta creativa è la necessità di dar voce alle problematiche sociali del loro paese, la Bosnia, e allo stesso tempo l’esigenza di portare fuori dai confini nazionali le tradizioni balcaniche, spogliate da tutti quegli stereotipi che i media esteri hanno coltivato. I Dubioza Kolektiv non sono la solita band da balkan music, piuttosto li si può paragonare a un’esplosiva miscela di balkan e attitudine punk con influenze indo-pakistane e accenni all’elettronica. In ogni caso il risultato finale è assolutamente vincente e i numeri parlano chiaro: il singolo Free Mp3 (The Pirate Bay Song), tratto dall’ultimo album “Happy machine”, ha raggiunto, in poche settimane, più di 3 milioni e mezzo di visualizzazioni su Youtube diventando una vera e propria hit. “Happy Machine”, uscito nel febbraio 2016, è il settimo album della band e vede la partecipazione dell’icona no global Manu Chao, che presta la voce nel brano “Red Carpet” e di Roy Paci, che compare nel brano di chiusura dell’album, una rivisitazione molto particolare di “24.000 baci” di Adriano Celentano.

Il Flowers Festival si tiene nel Cortile della Lavanderia all’interno del Parco urbano della Certosa di Collegno ed è realizzato dall’associazione culturale Hiroshima Mon Amour.

http://www.flowersfestival.it

http://www.gogolbordello.com

http://www.dubioza.org

Dall’11 al 22 luglio il Parco della Certosa di Collegno ospita la terza edizione del Flowers Festival
      Dall’11 al 22 luglio il Parco della Certosa di Collegno ospita la terza edizione del Flowers Festival
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts