Sei qui
Bilancio, arriva il parere contrario dei revisori alla variazione

Bilancio, arriva il parere contrario dei revisori alla variazione

di Andrea Doi

Il collegio dei Revisiori dei Contri del Comune di Torino ha dato il suo parere negativo alla variazione di Bilancio.
Dunque ancora una bocciatura per l’amministrazione Appendino, che non riesce a far piacere i conti della Città ai revisori. L’ennesimo capitolo in una vicenda che vede contrapposti, ormai è chiaro, le due parti.

ECCO IL DOCUMENTO DEI REVISORI

Scrivono i Revisori: visto che “Il Bilancio di Previsione Finanziario 2017/2019, approvato con deliberazione C.C. n.2017 00884/024 in data 4 maggio 2017 è corredato dalle prescrizioni in esso riportate; l’Ente (il Comune, ndr) non ha adottato alcun provvedimento in riferimento alla passività Ream Sgr Spa pari ad Euro 5.000.000, non rispettando quando prescritto nel Parere al Bilancio di Previsione 2017/2019 del 11/042017 rilasciato dall’Organo di Revisione e riportato nella Delibera Consigliare n.2017 00884/024 del 03/05/2017; 

In merito al Disavanzo di Amministrazione risultante dal Rendiconto 2016 di Euro -313.620.309,52 che comporta l’obbligo per l’Ente di applicare tale disavanzo al Bilancio di Previsione ai sensi del combinato disposto dagli articoli 187, 1° comma e 188, 1° comma del Tuel, ripianandolo anche negli esercizi successivi, come indicato nella Relazione al Rendiconto 2016 dell’Organo di Revisione, nulla è stato previsto;

Non risultano recepite le misure previste dal Piano di Interventi approvato dal Consiglio Comunale con Delibera n.109 2017 03908/024 del 30 ottobre 2017 comunicato alla Corte dei Conti;

In tale ultima variazione al Bilancio di Previsione Finanziario 2017/2019 non risultano adempiute le riserve e le prescrizioni contenute nei Pareri al Bilancio di Previsione 2017/2019 che ne condizionavano la natura ed il tenore dei pareri espressi.

Visto tutto questo: “Il Collegio dei Revisori, ribadendo in questa sede le Riserve prima esposte, in relazione alle motivazioni specifiche suindicate, richiamato l’art.239 del TUEL, esprime il proprio PARERE NON FAVOREVOLE relativamente a tale ultima variazione al Bilancio Finanziario 2017/2019, sebbene le variazioni proposte lasciano invariati gli equilibri di Bilancio, di per sé le stesse, non attuano e non adempiono ai contenuti previsti nelle Riserve e nelle prescrizioni dei Pareri espressi.”

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts