Sei qui
Manutenzione area cani, da M5s nessun aumento sulla Tari: “Sponsorizzazioni e gli utilizzatori collaborino con l’amministrazione”

Manutenzione area cani, da M5s nessun aumento sulla Tari: “Sponsorizzazioni e gli utilizzatori collaborino con l’amministrazione”

di Giulia Zanotti

Si tranquillizzino i padroni dei cani torinesi, per il momento non ci sarà nessun aumento della Tari per chi possiede un amico a quattro zampe. La proposta di rincarare di circa 2-4 euro la tassa era giustificata con la necessità di trovare le risorse, pari a 180 mila euro, per la manutenzione delle diverse aree cani in città, ed è stata avanzata in Commissione Ambiente. Ma non ha convinto i Cinque Stelle.
Infatti, in una nota il Gruppo Consiliare di maggioranza ha precisato che la loro intenzione è di “cercare strade alternative. «Ieri pomeriggio in Commissione Ambiente le minoranza, parlando di aree cani, hanno suggerito di tassare i proprietari dei cani portando ad esempio la Tari. Stiamo invece studiando da diverso tempo insieme all’assessora Giannuzzi strade alternative – spiegano i Cinque Stelle – come la possibilità di far partire un bando per la ricerca di sponsorizzazioni oppure l’applicazione del Regolamento dei Beni Comuni per far sì che gli utilizzatori delle aree cani possano prendersene cura assieme all’Amministrazione».
Sulla questione è intervenuta anche Chiara Giacosa, vicecapogruppo in Sala Rossa dei pentastellati e anche lei parte della Commissione Ambiente, che sul suo Facebook ha precisato come non solo «l’idea del contributo è venuta da un consigliere di minoranza» ma anche che «l’argomento non è nel modo più assoluto già stato definito né tantomeno già deciso dai portavoce del M5s». «Non abbiamo ancora avuto tempo e modo di affrontarlo approfonditamente nemmeno tra di noi. Ne discuteremo comunque ancora anche con i cittadini» ha aggiunto ancora Giacosa.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts