Sei qui
Sul linguaggio di genere la Lega risponde ad Appendino: “Una Boldrini grillina. Con tutti i problemi che ha Torino, questi pensano al vocabolario!”

Sul linguaggio di genere la Lega risponde ad Appendino: “Una Boldrini grillina. Con tutti i problemi che ha Torino, questi pensano al vocabolario!”

di A.D.

Arriva all’ora del primo caffè il post di Fabrizio Ricca che riguarda il lessico femminile che Appendino vuole far utilizzare nella pubblica amministrazione. Il capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa, commenta così le notizie dei quotidiani: «Altro provvedimento fondamentale, Appendino approva il linguaggio di genere negli uffici pubblici. Sentitamente ringraziano Barriera di Milano, Aurora, Falchera, Vallette e Mirafiori». L’ironia di Ricca non è però l’unico messaggio del Carroccio inviato alla sindaca , che secondo i leghisti (ma non solo) invece di pensare a “la vigile” e “l’avvocata” dovrebbe occuparsi un po’ di più delle periferie torinesi. È il leader della Lega infatti in persona a entrare a gamba tesa. In un video, girato mentre Salvini aspettava un aereo:

«Il sindaco di Torino, Cinquestelle, ha emanato una direttiva che cambia alcuni nomi. Quindi bisogna parlare di sindaca, assessora, avvocata – dice Salvini– Ma io mi domando, con tutti i problemi che ha una metropoli come Torino, il sindaco di che cosa si preoccupa? Di emanare il nuovo vocabolario che viene utilizzato negli uffici pubblici torinesi. Signora Appendino o Appendina, ma veramente lei pensa che l’abbiano eletta per questo? Non per portare un po’ di sicurezza, di legalità, di decoro, di pulizia, di ordine, di parcheggio in quel di Torino? Sistemare magari l’ex Moi, il villaggio olimpico occupato da centinaia di clandestini? No? Il sindaco Cinque Stelle di Torino si preoccupa di cambiare il vocabolario. Sarà contenta la Boldrini che è una sua battaglia storica».

«Non penso – aggiunge Salvini – che le donne aspettino a tutela dei loro diritti la “a” alla fine del sostantivo o dell’aggettivo. Penso che gradirebbero essere tutelate, poter prendere i mezzi pubblici senza ansia, avere la possibilità di portare i figli a scuola senza perdere il lavoro, avere gli asili gratis, andare in pensione prima di 66 anni».

Poi con altro post Salvini rincara la dose, rivolgendosi sempre ad Appendino: «Una Boldrini grillina…Con tutti i problemi che ha Torino, questi pensano al vocabolario!»

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts