Panino da casa vs Comune di Torino e Miur: ultimo round. Il prossimo 20 febbraio sarà infatti discusso in Cassazione il ricorso che il ministero dell’Istruzione e la Città hanno presentato contro la decisione del Consiglio di stato che riconosceva il diritto per gli studenti di non avvalersi della mensa ma di portare il pasto da casa.

Ad annunciarlo è la neoassessora all’Istruzione del Comune di Torino Antonietta Di Martino, insediatasi oggi al posto della collega uscente Federica Patti. «Il 20 febbraio si riunirà la camera di Consiglio della Corte di Cassazione speriamo di avere una risposta definitiva. Oggi quella sentenza è operativa, ma la decisione della Cassazione sarà un punto di riferimento. Nel caso in cui dovesse essere ribaltata la decisione del Consiglio di Stato, si tornerà alla situazione precedente in cui l’unica alternativa era la refezione scolastica».

Anche la sindaca Chiara Appendino commenta la notizia: «La data del 20 febbraio è molto significativa, perchè definisce il percorso da cui non si tornerà più indietro, sia che si sia favorevoli o sia che si sia contrari alla mensa scolastica».