Nessuna concorrenza tra la manifestazione indetta dalle “madamine” e quella del Partito Democratico. Sabato, 12 gennaio, il Pd sarà in piazza Castello per il flash mob dei Sì Tav. In realtà i Dem sarebbero comunque scesi in strada, visto che sempre per sabato è stata fissata l’iniziativa nazionale, contro il governo Lega-Cinque Stelle, “in 1000 piazze” #manovracontroilpopolo.

Una coincidenza di date che qualcuno non aveva visto di buon occhio. Ma invece di pestarsi i piedi ecco che il segretario metropolitano del Pd annuncia la partecipazione, non solo dei militanti, ma anche degli amministratori del territorio dell’area centrosinistra.

«Sabato 12 gennaio alle 11.30 tutto il Partito Democratico di Torino sarà presente con amministratori, dirigenti, militanti e simpatizzanti in piazza Castello al flash mob convocato per dire SI alla Tav, alle infrastrutture, allo sviluppo, al lavoro», spiega Mimmo Carretta.

«La coincidenza di date con la manifestazione indetta dal PD nazionale contro le politiche suicide del governo gialloverde in materia di bilancio ci offre l’inattesa occasione per una straordinaria mobilitazione di piazza: una giornata di lotta per riprendere in mano le redini del nostro futuro e ridargli speranza», conclude Carretta.