Sei qui
“La tentazione” di Fabrizio Peronaci. L’amore in sacrestia ai tempi di Papa Francesco

“La tentazione” di Fabrizio Peronaci. L’amore in sacrestia ai tempi di Papa Francesco

Esce “La tentazione”, libro verità di Fabrizio Peronaci

di Moreno D’Angelo
Una misteriosa dama nera, un alto prelato amorevole padre e amante part time, le reticenze della Chiesa sono le parole chiave de “La Tentazione”, il libro verità scritto dal giornalista d’inchiesta Fabrizio Peronaci, in uscita il 13 aprile.

La storia vera di una “relazione impossibile” avviata negli anni ‘60. Peronaci non è nuovo a lavori che vedono come protagonista la Chiesa di Roma. Nel 2014 ha pubblicato il Ganglio, un libro che oltre a descrivere in modo dettagliato e coinvolgente la vicenda di Emanuela Orlandi elabora e motiva una tesi sul suo rapimento.

I protagonisti dell’avvincente storia sono un insigne reverendo, a lungo ai vertici di una delle maggiori congregazioni della Chiesa, e una professoressa romana. Uno scandalo che portò nel 2015 Papa Bergoglio a pronunciare pubbliche scuse. L’inchiesta, tenacemente portata avanti da Peronaci, ha fatto anche emergere un dossier secretato in cui sono documentati episodi di sesso a pagamento tra i Carmelitani scalzi. Una vicenda che non si è conclusa con un regolare processo canonico nonostante le tante parole di trasparenza e impegno di parte della gerarchia cattolica.

Infatti, oltre ai risvolti amorosi, si sono anche registrati ammanchi dalle casse dei religiosi e un episodio mai risolto del furto di un prezioso quadro secentesco che ha visto come imputati anche il prelato insieme a tre confratelli.

Il libro solleva anche evidenti interrogavi sul senso di certi obblighi di castità continuamente disattesi e criticati.

Un lavoro scomodo che sa rapire, ripercorrendo le azioni di personaggi anche autorevoli in un ambiente molto particolare. Certo scritti e uscite sulle passioni vissute da religiosi non sono una novità ma questo impegnativo volume non ha nulla di boccaccesco e certo non punta il dito contro le passioni di uomini e donne appartenenti ad ordini religiosi. Lo stesso autore sottolinea come si tratti della storia di un grande amore raccontato da una protagonista. Emerge un segnale forte sul clima chiuso e conservatore che ancora pervade le istituzioni ecclesiali. Uno scoglio che non permette di fare luce su tanti misteri, dando finalmente corpo, nonostante i tanti buoni propositi, ad un serio e deciso processo di riforma che pare ineluttabile.

All’autore de “La tentazione” abbiamo chiesto se in questa impegnativa indagine, certamente non gradita in alcuni ambienti, si sia mai sentito in qualche modo oggetto di attenzioni non gradite o minacce. «La tentazione – risponde Peronaci – è una storia vera, nella quale sono riportati nomi, cognomi e fatti documentati. Un libro che certamente darà fastidio a molti ecclesiastici e purtroppo constato come ipocrisie e reticenze ancora prevalgono nonostante lo spirito rinnovatore di Papa Francesco. Ovvio che il lavoro di inchiesta a questi livelli debba mettere in conto qualche rischio».

Non sembra che questi timori abbiano in qualche modo influenzato la stesura del libro?

«In realtà mi hanno solo indotto a una certa cautela nei toni ma per quanto riguarda i contenuti la mia regola è non censurare nulla. In fondo è una storia d’amore con i suoi travagli, priva di moralismi e preconcettualità ideologiche, che ritengo possa essere apprezzato da chiunque credente o meno».

Copertina - I (1)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+2Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts