Nel Centro di permanenza e rimpatrio di corso Brunelleschi a Torino è scoppiata una rivolta. Un gruppo dei 176 migranti presenti nella struttura in segno di protesta ha danneggiato le casupole appiccando un incendio. Alcuni dei migranti ospitati del Cpr sono saliti sui tetti, mentre la polizia sta cercando di arginare la protesta con i reparti mobili.

Fuori dalla struttura si sono radunati militanti dei collettivi che contestano i Cpr in solidarietà con quanto sta avvenendo all’interno dell’ex caserma di corso Brunelleschi.

Il primo a commentare i fatti è il capogruppo torinese della Lega e segretario torinese del Carroccio Fabrizio Ricca che chiede un intervento del ministro dell’Interno: «Mi auguro che Matteo Salvini possa risolvere velocemente la situazione e provvedere in tempi rapidi con i rimpatri di chi al posto di ringraziarci per l’accoglienza spacca tutto per protesta».