Dal loro account nazionale su Facebook, le Sardine hanno espresso solidarietà ai lavoratori dell’ex Embraco di Riva di Chieri, che da luglio 2018, a seguito della vendita di Whirpool a Ventures lottano perchè si riattivi la produzione nello stabilimento piemontese.

«Le Sardine, a livello Nazionale, non possono che stringersi ai lavoratori dell’Ex Embraco, esprimere la propria solidarietà alle 400 famiglie e impegnarsi in ogni modo ad aiutare a cercare una soluzione per tutti quei lavoratori e lavoratrici in difficoltà».

Continua così il comunicato via social: «Dopo la riunione nazionale ci stiamo occupando del tema del Lavoro, il quale troppo spesso, come in questo caso, diventa un tema di sfruttamento e abuso, vogliamo ascoltare, fare da megafono e aiutare chi è vittima di ingiustizie» proseguono «Le ingiustizie, le solitudini di chi teme per il proprio futuro, le disuguaglianze sono la benzina che alimenta quell’odio di cui da tanto parliamo. Se vogliamo sconfiggere l’odio, dobbiamo affrontare il mostro delle disuguaglianze sociali. Noi ci siamo!».

«Negli scorsi giorni c’è stata in Piemonte una grande mobilitazione dei lavoratori dell’Ex Embraco» incalzano le Sardine «Oltre 400 famiglie non ricevono più lo stipendio a causa di un’azienda, la Ventures, che ha smesso di pagare i propri dipendenti e che da mesi lascia i propri (non) stipendiati senza nulla da fare. I lavoratori hanno passato intere settimane ad andare sul posto di lavoro trovando la fabbrica totalmente vuota. L’azienda ha anche ricevuto generosi fondi dallo Stato Italiano (Fondo Whirpool), che aveva valutato il piano di reindustrializzazione della Ventures il più affidabile tra tutti quelli proposti».