C’è anche Risorse idriche, società del Gruppo Smat, tra le 27 aziende top per la green economy “Made in Italy” selezionate dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Ecomondo, per il Premio Sviluppo Sostenibile 2018.
Così Risorse Idriche assieme alle altre selezionate riceverà l’8 novembre riceveranno un diploma di riconoscimento nel corso della cerimonia di premiazione a Rimini, nell’ambito di Ecomondo.
Risorse Idriche è la società di engineering che vanta specifiche e consolidate competenze nella progettazione integrata e nel project management di opere destinate prevalentemente al servizio idrico integrato ed è stata segnalata fra le 9 della sezione Energia da fonti rinnovabili, per l’impianto innovativo DEMOSOFC. Quest’ultimo, che si trova presso il centro di depurazione Smat di Collegno, è il più grande impianto industriale europeo capace di trasformare il processo di depurazione in risorsa, producendo energia grazie ad un sistema di celle a combustibile solido ad alta efficienza.
«Si tratta di un riconoscimento significativo per la nostra Società e per l’Azienda Risorse Idriche attente all’innovazione tecnologica. DEMOSOFC è il risultato di un’importante attività di  ricerca applicata coordinata dal Politecnico di Torino e dal Centro Ricerche SMAT che ha consentito la realizzazione di un impianto ad elevata efficienza gestionale il cui impiego, nel contempo, consente anche rilevanti benefici per l’ambiente», commenta il presidente di Smart Paolo Romano.
Infatti il Premio è giunto alla sua decima edizione e gli è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica. La giuria del Premio, composta da: Edo Ronchi, Silvia Zamboni, Andrea Barbabella, Fabrizio Tucci, Alessandra Astolfi, ha dovuto scegliere oltre 100 progetti presentati da aziende grandi e piccole di tutta Italia.
«Questo premio – ha detto Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile – è ormai diventato un appuntamento imprescindibile per far emergere le buone pratiche e le tecnologie di successo delle imprese italiane della green economy. Le imprese che testimoniano come sia possibile fare impresa puntando su finalità di valore sociale e ambientale, impiegando lavoro motivato e partecipe, contribuendo a produrre una crescita del benessere tutelando il capitale naturale e i servizi degli ecosistemi».