Sei qui
Barone Canavese, dal 27 aprile l’acqua gasata del Punto Acqua Smat diventa a pagamento

Barone Canavese, dal 27 aprile l’acqua gasata del Punto Acqua Smat diventa a pagamento

Da giovedì prossimo, il 27 aprile, l’acqua gasata del Punto Acqua Smat di Barone Canavese sarà a pagamento. Infatti, dopo i primi quindici giorni di distribuzione gratuita si dovrà ora pagare 5 centesimi ogni litro e mezzo prelevato. Mentre quella naturale, a temperatura ambiente e refrigerata, resterà gratuita.
Da giovedì dunque chi volesse prelevare acqua gasata dovrà munirsi di testare ricaricabile che sarà in distribuzione nel box installato presso l’esercizio commerciale “An poc ad Tut” in via Torino, 9.
Per ottenere la tessera sarà necessario introdurre nel distributore la somma di 5 euro, di cui 4 saranno di caparra che verrà rimborsata al momento della restituzione della scheda, e un euro è invece di credito spendibile al Punto Acqua. Per le ricariche successive si potrà caricare l’importo desiderato.
L’accesso al box sarà possibile con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle 8,00 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19,30; domenica dalle 8,00 alle 12,30.
Per prelevare l’acqua sarà poi sufficiente introdurre nel Punto Acqua la scheda, dalla quale viene detratto il costo corrispondente alla quantità di acqua prelevata. La stessa tessera è inoltre utilizzabile per prelevare acqua da tutti i Punti Smat, indipendentemente da dove è stata attivata.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Print this pageEmail this to someoneShare on LinkedIn0

Related posts