Sarà pronta entro il 20 novembre la bozza del piano di sviluppo del Teatro Regio di Torino. Guido Guerzoni, il manager e ricercatore della Bocconi che si occupa della stesura lo ha confermato durante l’audizione in Fondazione Crt. Con lui c’erano il sovrintendente William Graziosi, il presidente Giovanni Quaglia e il segretario generale Massimo Lapucci.

Guerzoni ha illustrato le linee del piano, con gli interventi previsti sul fronte dei ricavi e dei costi, per uno, tre e cinque anni. Capitoli ricavi: sono previste delle promozioni e abbonamenti, più serate e ampliamento del cartellone a nuovi generi. Inoltre si sta pensando a dei nuovi accordi con tour operator per promuovere il teatro.

Il sovrintendente William Graziosi che il 25 ottobre incontrerà a Roma il direttore generale del ministero dei Beni Culturali Onofrio Cutaia