Aveva appena sostenuto pubblicamente che lui le dimissioni non le aveva date, che in giro di poche ore il Teatro Regio lo smentisce. Stiamo parlando del direttore musicale Gianandrea Noseda. In una nota stampa l’ente lirico chiarisce la sua attuale posizione, dopo le dimissioni del sovrintendente Walter Vergnano«Le cariche di direttore musicale e di direttore artistico, come previsto dalla legge cessano automaticamente in quanto nomine di esclusiva pertinenza del sovrintendente», dicono dal Regio.

Poi per il futuro aggiungono: «Si apre ora l’iter istituzionale per la nomina del nuovo Sovrintendente. Il Consiglio d’Indirizzo dovrà quindi deliberare, con maggioranza assoluta dei componenti, il nominativo per la carica di Sovrintendente da proporre all’autorità statale competente, ossia il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo al quale spetta il decreto di nomina».