Vengono approvate, durante il Consiglio della Circoscrizione 3, le linee di indirizzo del nuovo progetto di volontariato “Una mano per tre”, presentato nel luglio scorso dalla Presidente Francesca Troise alla III Commissione.

Nel territorio della Circoscrizione 3 risiedono circa 30.000 anziani, 10.000 dei quali vivono soli. Dalla necessità di combattere l’isolamento di molti anziani, nasce l’idea di creare un sevizio di volontariato che riesca a coinvolgere i cittadini over 65 in diverse attività che vadano a toccare il territorio a fianco della Circoscrizione stessa.

Il progetto, strettamente legato a “Senior Civico” del comune di Torino, prevede che «coloro che vorranno aderire – recita il documento – dovranno iscriversi se non già iscritti, all’Albo dei Senior Civici della Città di Torino, presso l’Ufficio preposto della Circoscrizione 3, utilizzando la modulistica del Settore Pari Opportunità».

Dopo essersi iscritti, gli interessati verranno contattati per un colloquio conoscitivo e, affiancati ad un tutor, saranno impegnati in attività in ambito scolastico e in attività in ambito sociale. Nel tempo, inoltre, la Circoscrizione potrà decidere di ampliare le convenzioni e l’offerta di attività proposte ai suoi iscritti.

Il progetto nasce dalla voglia di combattere la solitudine che spesso isola soprattutto le persone anziane della nostra città. La Circoscrizione stessa allora, attraverso un suo servizio, vuole provare a contrastare questo fenomeno creando una rete che unisce cittadini e amministrazione.

Quest’azione ha anche lo scopo di migliorare la vita di tutti gli abitanti e gli amministratori del territorio, in quanto «qualunque attività a sostegno della società e il tempo dedicato a chi ha più bisogno – viene affermato nella delibera – contribuiscono a diffondere il senso civico e la cultura della solidarietà e della responsabilità».