Recentemente, la comunicazione su Internet è diventata una sorta di fenomeno. Questo è successo, molto probabilmente a causa del fatto che il World Wide Web è diventato per molti di noi parte integrante della vita. Questo è un mondo in cui non ci sono divieti e vincoli. Più recentemente, i siti di incontri sono stati visitati da giovani e timidi, e ora gli appuntamenti virtuali sono diventati popolari tra tutte le età. Dopo tutto, quasi tutti hanno la propria pagina su un social network o su un sito di appuntamenti. E che cosa spinge tutti a fare ciò?

Relazioni su Internet: dove incontrarsi?

Ci sono diverse possibilità:

  • Siti di incontri
    Utilizzare i siti di incontri è il modo più semplice. Con il giusto approccio, sono garantite nuove conoscenze anche tramite cam sesso, potete stare certi che gli uomini e le donne registrati su tali siti sono specificamente indirizzati alla conoscenza, altrimenti i loro profili non sarebbero lì.

  • Reti sociali
    A causa della popolarità della maggior parte dei social network, è anche abbastanza semplice incontrarsi qui.
  • Forum
    Raramente, ma è possibile incontrare la sua dolce meta in vari forum degli stessi interessi. Il piu di questi incontri che avrete sempre qualcosa di cui parlare, almeno – sull’argomento che è stato discusso sul forum.

Come si inizia una relazione in Internet?

Prima di rispondere a questa domanda proviamo ad analizzare il meccanismo di conoscenza e auto-presentazione sulla rete, per capire come si forma la prima impressione positiva di una persona su Internet. Come si avvia una relazione nella rete? Proprio come nella vita, dall’incontro. Noi stessi scegliamo una piattaforma per gli incontri, sia un blog, o un sito di incontri, oppure un forum tematico, la cosa principale è che, andando a queste risorse, automaticamente delineiamo i nostri interessi.

Iniziamo a far parte di un’intera comunità di persone che sono come noi anche interessate a macchine, sesso, soldi, bambini, animali, ecc., Scambiando opinioni su diversi argomenti, definiamo persone che ci sono vicine con le loro opinioni sulla vita e quelle lontane, impariamo i loro nomi cibernetici e informazioni che sono disposti a fornire su se stessi. Sulla base di che cosa vogliamo conoscere meglio l’interlocutore e iniziare una lunga relazione sulla rete? Esiste un processo di filtraggio dei potenziali contatti, basato su motivi consci e inconsci:

I motivi coscienti includono: l’aspetto dell’interlocutore (foto, avatar), la sua “utilità”, può aiutare in qualche modo, il suo entusiasmo per le sue idee e pensieri, interessi comuni, il desiderio di trovare qualcosa in comune (stato, problemi, lavoro e ecc.), il numero dei suoi post sui tuoi post;
I motivi inconsci influenzano anche il desiderio di conoscenza, quando l’interlocutore soddisfa i bisogni nascosti, ad esempio aumenta l’autostima a seguito di un consiglio o il partner ricorda qualcuno dei suoi parenti, dei propri cari, trasferendo i propri sentimenti all’interlocutore, ecc. In ogni caso, qualunque sia il motivo di una lunga relazione, è necessario il desiderio di tutti e due.

Cosa succede dopo, quando due persone sentono che sono interessanti l’un l’altro, molto spesso la loro comunicazione diventa più privata. Si scambiano di informazioni che sono chiuse a un vasto pubblico. Questo è un enorme passo avanti, basato sulla fiducia nel partner. In psicologia, questo fenomeno è noto come l’adesione. Quando due persone capiscono che si piacciono e, soprattutto, hanno qualcosa di cui parlare. Hanno opinioni comuni, storie di vita simili. Le persone iniziano ad accettarsi l’un l’altra, per esprimere solidarietà e supporto nella comunicazione.

In psicologia è ben nota la legge della prima impressione, il che influenza il desiderio di continuare a comunicare con una persona. Dicono che la prima impressione si forma nei primi 30 secondi dell`incontro. Rimarrà un’impressione positiva se l’interlocutore sorride, mantiene il contatto visivo, tiene la schiena dritta ed si trova a una distanza confortevole per entrambe le persone. Non esiste tale possibilità su Internet, dal momento che “vediamo” l’interlocutore leggendo solo i suoi messaggi. Eppure la prima impressione viene formata.

Qualsiasi legge della prima impressione non aiuterà a stabilire relazioni profonde, se dall’altra parte della linea c’è una persona “morta”. Pertanto, la relazione della rete è difficile trasferire in realtà. Difficile, ma non impossibile. Tutto dipende dall’obiettivo.